Ott
1
Commenti disabilitati su Bologna

Bologna

Città forte Bologna, conserva ancora molte caratteristiche del suo passato, l’impianto urbanistico, i colori, i monumenti e i palazzi, i nomi delle strade, i portici, le vecchie botteghe: una testimonianza del medioevo ancora viva. Nonostante questo, Bologna è proiettata verso il futuro. Infatti si distingue per ricchezza culturale e per le sue iniziative sociali. È una città tra modernità e tradizione, profondamente radicata nei suoi valori. La torre degli Asinelli e la torre Garisenda ne sono un esempio lampante. Da simbolo di potere a icona della città la rendono unica e ne alimentano il mistero. Bologna dotta: qui è nata l’università più antica e si è trasformata in pochi anni in un centro di studio che mantiene ancora oggi un ruolo culturale fondamentale e che ontinua ad essere frequentata da studenti italiani e stranieri. Bologna è detta anche la città rossa. Questo nomignolo trova riscontro nei colori della città, le mura e le pareti degli edifici sono caratterizzate dal rosso mattone.

Questo colore predomina in tutto il centro storico nominato dall’Unesco come patrimonio dell’umanità. Rossi sono anche i tetti di Bologna, attrazione per tutti i turisti che vengono in questa città. Visti dall’alto, assomigliano alle onde di un mare di color rosso costante. Infine, si è meritata questo nome per l’appartenenza da sempre all’ala sinistra della politica. La gastronomia bolognese è rinomata in tutto il mondo. Si trovano ancora le ricette originarie e i sapori di casa. Piatto tipico sono le tagliatelle al ragù, il tortellino rigorosamente cotto nel brodo, la mortadella e altri affettati di maiale per non dimenticare i dessert tipici come pinza e certosino. Questa cucina conquista ogni anno anche i giudici più severi e per chi vuole conoscerla, attende solo di essere scoperta.

Leggi anche:

  1. Casalecchio di Reno